Materiali e tecnologie

Il legno è il materiale da costruzione per eccellenza

Il legno è uno dei più antichi materiali da costruzione, da sempre utilizzato per le sue ottime caratteristiche tecniche: è facile da reperire e da lavorare, durevole, solido, in grado di resistere a notevoli sollecitazioni senza deformarsi o spezzarsi.

Il legno è l’unico materiale che necessita solo di acqua, aria e sole per crescere. Ciò mantiene equilibrato il suo bilancio di CO2: il legno assorbe l’anidride carbonica dannosa dall’aria e la restituisce solo dopo la combustione o il macero.

Ogni metro cubo di cemento sostituito da legno equivale a una tonnellata in meno di anidride carbonica immessa in atmosfera. Costruire un edificio di tre piani in legno equivale a togliere dalle strade 2600 autovetture in un anno.

Il legno non è mai un rifiuto, ma è, e rimane, un prodotto di pregio: mentre i calcinacci devono essere smaltiti separatamente, il legno può essere trasformato in nuovi prodotti o semplicemente usato come combustibile naturale.

Energia e ambiente

Energia e ambiente è un binomio sempre più attuale e necessita di essere preso in seria considerazione dalle aziende che intendono investire nel futuro della propria attività in modo responsabile.

Oltre ad un valore di mercato, oggi il consumo di energia ha infatti acquisito soprattutto una valenza ambientale: per questo l’utilizzo delle risorse energetiche da parte delle aziende non può prescindere da un’attenta valutazione dell’impatto che i propri processi produttivi hanno sull’ambiente.

CGItaly s.r.l. è stata tra le prime aziende in Italia a comprendere lo stretto legame tra energia e ambiente intuendo fin da subito i valori e l’importanza delle fonti bio-rinnovabili.

Il team di ingegneri sistemisti è in grado di progettare, configurare e attivare complesse soluzioni integrate per l’automazione degli impianti tecnologici.

Per l’esperienza maturata nelle realizzazioni CGItaly s.r.l. è oggi un’azienda che può vantare a livello nazionale una riconosciuta eccellenza nelle soluzioni realizzate con l’impiego delle più affidabili tecnologie proposte sul mercato sempre in evoluzione.

CGItaly s.r.l. gestisce le soluzioni impiantistiche finalizzate al risparmio energetico (legge 102/2014) e ha ottenuto la prestigiosa certificazione ecoXpert.

Con le soluzioni CGItaly s.r.l. si possono ottenere risparmi energetici fino al 30%.

Disponiamo di un reparto tecnico dedicato esclusivamente alla manutenzione “full-service”, operativo 24 ore su 24 ogni giorno dell’anno; questo servizio consente alla clientela di mantenere in perfetta efficienza e in costante aggiornamento tecnologico gli impianti, salvaguardando al meglio l’investimento.

 

LEGNO MASSICCIO KVH

ll legno massiccio da costruzione KVH® è un materiale edile sviluppato appositamente per soddisfare gli alti standard della moderna costruzione in legno; le caratteristiche del prodotto sono definite con esattezza. Il KVH® è un prodotto in abete rosso massiccio essiccato tecnicamente, selezionato in base alla resistenza e giuntato a pettine. Il KVH® è sottoposto a controlli aggiuntivi, oltre gli standard generali delle costruzioni.

L’ulteriore controllo interno di qualità e in aggiunta il monitoraggio esterno avvengono secondo i criteri degli accordi sul legno massiccio da costruzione KVH®.

 

TRAVI USO FIUME E USO TRIESTE

La norma UNI 11035-3 “Legno strutturale Classificazione a vista dei legnami secondo la resistenza meccanica Parte 3: Travi Uso Fiume e Uso Trieste” specifica terminologia, metodi per la determinazione delle caratteristiche rilevanti e regole ai fini della classificazione a vista dei legnami secondo la resistenza meccanica destinati all’uso in strutture portanti di qualsiasi dimensione e umidità, riconducibile alle definizione di Uso Fiume e Uso Trieste.

Ai sensi delle Norme Tecniche delle Costruzioni “D.m. del 14 gennaio 2008”, i materiali ad uso strutturale devono essere soggetti a un certificato di conformità secondo documenti di carattere comunitario. Alla luce di quanto disposto dalle NTC, di cui ai par. 11.1 e 11.7, un assortimento legnoso può essere posto in commercio attraverso specifici iter di certificazione.

LEGNO LAMELLARE

Il legno stratificato GL24h prodotto in Austria è usato nel sistema di costruzione delle case con muri Consulting Group House per la costruzione dell’intera struttura portante della casa in legno e del tetto.

E’ un materiale di alta tecnologia realizzato mediante l’attaccamento di diverse lamelle di legno resinoso, poste orizzontalmente uno sopra l’altro, e attaccati premendo con l’aiuto di pellicole di resine d’incollatura, in condizioni di temperatura e pressione ben determinate.

Le lamelle, a loro volta, si ottengono mediante giunture successive sulla lunghezza mediante un sistema di fresatura, di pezzi selezionati di legname con diverse lunghezze.

Questo conferisce al materiale omogeneità maggiore rispetto al legno massello, mediante il miglioramento della resistenza e della rigidità grazie alla riduzione dell’influenza negativa dei nodi.

 

COMPENSATO MARINO

Il compensato marino può variare di spessore dai 3 ai 4 millimetri, fino ad un massimo di 50 millimetri. Gli strati di legno dai quali è composto vengono ricavati principalmente dai mogani africani, sottoposti ad un trattamento che prevede un incollaggio con colle fenoliche e melaminiche, dalle quali dipendono la maggioranza delle sue caratteristiche.

A questo proposito, segnaliamo che da dicembre 2008, in Italia è vietata la vendita di pannelli a base di legno, prodotti finiti e semilavorati con emissioni di formaldeide superiori a quelle indicate nella norma UNI EN 13986.

Le varie essenze di Mogano africano si contraddistinguono per la loro elevata resistenza all’umidità, ecco perché questo tipo di compensati sono sempre più utilizzati sia nel campo delle imbarcazioni che in campo costruttivo. A fare la differenza tra il compensato marino e il compensato normale, unitamente al tipo di incollaggio che gli garantisce un’invidiabile resistenza alla salsedine e all’umidità, è il tipo di essenza. Spesso in modo improprio si tende a parlare di compensato marino, anche quando si fa riferimento ad essenze molto meno pregiate, come il pioppo o la betulla, suddivisi in strati e assemblati con colle fenoliche.

La realtà però, in termini di caratteristiche estetiche e meccaniche, è molto diversa, pioppo e betulla pagano dazio nei confronti del vero compensato marino, frutto della lavorazione di essenze di pregio come il mogano o l’okumè.

PANNELLI OSB

I pannelli OSB Tipo 3 (Oriented Strand Board) utilizzati da Consulting Group House come intelaiatura, per il rivestimento del solaio della parte interna della parete esterna, sono pannelli rigidi stratificati pressati in tre direzioni, formati da listelli in legno di pino orientati.

Questo orientamento dei listelli fornisce alla cappa resistenza, rigidità e stabilità. I pannelli OSB Tipo 3 si possono utilizzare anche umidi grazie ad un trattamento speciale della superficie con resina che li rende impermeabili. OSB3 Tipo 3 non è materiale combustibile.

SUGHERO BIONDO

Il sughero è atossico, biologicamente puro, inalterabile, impermeabile, traspirante e resistente.

I pannelli in sughero biondo hanno ottimi valori di isolamento termico e di traspirabilità, il materiale è caratterizzato dalle seguenti caratteristiche termodinamiche: densità 150 ÷ 160 kg/m2, coefficiente di conduttività termica λ=0,041 W/mK, capacità termica specifica c=1674 J/kg K, coefficiente di resistenza di penetrazione al vapore acqueo μ=10 ÷ 13 e classe di resistenza al fuoco 2, secondo la normativa Circ. Min. Interno 14/09/1961, n. 91.

Le sue caratteristiche riducono la formazione di muffe e di umidità rispetto ai prodotti tradizionali e garantiscono un ottimo abbattimento acustico. È un prodotto ideale per l’isolamento anti-calpestio dei solai interpiano, grazie anche alla sua alta resistenza alla compressione. Ottimo anche per la realizzazione di cappotti termici naturali.

Le nuovissime tecnologie di coibentazione con il sughero biondo implementano in modo sinergico questi vantaggi e pongono questi ambienti all’avanguardia dal punto di vista della riduzione dei costi del riscaldamento e del risparmio energetico. Ma il principale beneficio per tutti è senz’altro la diminuzione di emissioni di CO², ovvero un sensibile miglioramento della qualità dell’aria.
Permette un basso impatto ambientale.

PANNELLI IN FIBRA DI LEGNO

La fibra di legno è un materiale di origine vegetale utilizzato come isolante per la coibentazione di tetti e pareti.

Viene prodotta dalla lavorazione del legno di conifere (pini, abeti e larici) derivato da scarti e residui di segherie o dalla selvicoltura. La materia prima risulta, pertanto, priva di qualsiasi trattamento chimico e si può ritenere in disponibilità illimitata.

Dalla fibra di legno vengono prodotti pannelli di diversi spessori, formati e densità indeali per la coibentazione delle case in legno in quanto materiali traspiranti e che evitano depositi di umidità e formazione di muffe.

PANNELLI IN FIBROGESSO

Sono utilizzati per il rivestimento della parte interna della parete esterna e per la parete interna. Il pannello è composto di gesso armato con fibre di cellulosa, il che gli assicura rigidità, grande resistenza agli shock e si usano come pannelli portanti e elementi di controventatura nel sistema di pareti prefabbricate.

Sopporta carichi di fino a 50 kg/punto di fissaggio, per cui si possono fissare elementi sospesi senza il montaggio di armature supplementari.

E’ un materiale incombustibile e impedisce la propagazione del fuoco, ma anche un eccellente isolatore fonico.L’utilizzo dei pannelli di gesso armati con fibre cellulosiche produce sia risparmio di energia (conducibilità termica: = 0,21 W/ m*K) che la riduzione della manodopera risparmiando del tempo.

cartongesso

Si tratta di un materiale naturale e, proprio per questo suo essere ecologico, viene spesso utilizzato anche per la realizzazione di edifici ecosostenibili.

Il suo utilizzo diffuso, oltre alla facilità di montaggio, dipende anche da alcune sue proprietà positive come la resistenza al fuoco e all’acqua. Inoltre ha buone proprietà isolanti, acustiche e termiche che lo rendono il materiale adatto per la costruzione di contro-pareti o pareti divisorie, sia pareti interne sia pareti di separazione tra diversi alloggi.

Le lastre in cartongesso sono utilizzate anche per ridurre i problemi di umidità, migliorando il microclima interno. Oltre a tutti questi vantaggi, va indicato anche il principale limite di questo materiale da costruzione, ovvero la scarsa resistenza meccanica a reggere elementi come mensole o altri oggetti d’arredo.